Beeryoga

Beer Yoga rientra nella tendenza dello yoga degli ultimi anni di creare una fusion (fusione) tra la disciplina dello yoga e le esigenze della vita quotidiana tra le quali bere alcolici, birra in particolare. E’ un modo per avvicinare la scienza millenaria dello yoga alla vita di tutti i giorni.
Praticare yoga con una birra in mano solleva curiosità, abbassa la soglia della diffidenza e del pregiudizio. Personalmente ho avuto molte resistenze interiori ad accogliere la proposta della mia collega Carla Rita Andolfi [Facebook]. Sapevo che in astanga non si beve mezzora prima e mezzora dopo la lezione. Però nello stile dell’hatha yoga non ho visto una prescrizione particolare riguardo al bere. Ho deciso così di andare più in profondità con me stessa. Ed ho fatto alcune meditazioni.
Perché non volevo fare una lezione di beer Yoga?
Perché non l’avevo mai praticato. Essere insegnante yoga certificata non vuol dire essere certificata su tutto lo yoga!
Temevo il giudizio dei miei colleghi ed allievi.
Temevo di non essere presa sul serio.
Di essere tacciata di eccessiva modernità….
Poi un giorno dopo la meditazione mi sono ricordata che lo yoga mi ha insegnato a sospendere il giudizio ed aprirmi oltre i confini creati dalla mente.
Così ho deciso di andare oltre. Studiare, prepararmi e sperimentare cogliendo i lati positivi che il cunnubbio beer yoga crea. Divertimi con Carla a creare la lezione.
Per rincuorarmi mi sono detta: “Dipende dal tipo di lavoro di pranayama e asanas, quindi dalla lezione, ideata dall’insegnante”.
Infine ho razionalizzato scrivendo su un foglio lati positivi e negativi della cosa. In effetti sia lo yoga che la birra inducono il corpo ad un rilassamento che consente il controllo della coscienza senza inibire la sua presenza. Entrambi permettono alla percezione e la consapevolezza di essere attivi. Quindi, mi sono detta, siccome lo yoga è una scienza e si basa sull’esperienza, solo provando potremmo verificare la veridicità sul campo quanto sostengono i simpatizzanti del beeryoga.

Lati positivi di beer yoga

  • La birra crea feeling e mette le persone a loro agio => crea empatia
  • La birra avvicina i giovani allo yoga
  • La birra stimola lo spirito di ricerca verso lo yoga
  • Dopo una bottiglia di birra si abbassano le difese di paura e pregiudizio di una persona
  • Si ride, si gioca e si sperimenta (elementi chiavi della mia pratica)
  • È più facile mantenere la “direzione” (dristi) dello yoga
  • Aumenta la capacità di equilibrio delle persone
  • Conoscere gente
  • Sorridere di noi stessi e dei nostri errori
  • La birra rilassa
  • Lo yoga rilassa

Lati negativi

  • Ci potremmo bagnare
  • Sporcare la sala
  • Ubriacarci
  • Ridere a crepapelle e fare casino
  • Allontanarci dalla concentrazione interiore dello yoga

 

Quando i lati positivi superano i negativi, c’è solo una cosa da fare: tuffarsi!

BeerYoga è divertente ma non è uno scherzo – prendiamo le filosofie dello yoga e lo abbiniamo al piacere della birra che si beve per raggiungere il tuo più alto livello di coscienza.

 

Per Chi è BeerYoga?

Per gli amanti della birra che amano lo yoga.
Per gli yogi che amano la birra
Per tutti coloro che sono curiosi e oltre 16 anni

Chi ha creato BeerYoga?

Emily e Jhula, insegnanti di yoga certificati e bevitori di birra appassionati. Entrambe sono cose importanti nella loro vita. Perché non combinarli?

 

Sito ufficiale : Quì

 

 

Condividi:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are makred *